Arte
Classici
Cataloghi e mostre
Diari e Biografie 
Fantasy 
Glottologia
Giochi esistemi 
Infanzia
I Libri del mare
Lingue del mondo
Maremmana
Nuovi autori Romanzi
Opere dello Spirito
Pensieri in libertà
Poesia
Saggi & studi Saggistica
Storia Bib. del '900
Storia Bib. di Storia
Storia Mazziniana
Teatro
Tesi di laurea
Viaggi memorie

 E-book

  Documenti editoria: file allegati ai libri in rete.
 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 Le librerie dove potete trovarci

Torna al Catalogo Generale
 

 

EAN 9788866151814

IL PERCORSO FORMATIVO DEL GIOCO DEL CALCIO ATTRAVERSO L'ATTIVITA' LUDICO-MOTORIA INFANTILE: Dall'abc del movimento allo sviluppo delle abilità.
Giuseppe Pietrocini Pasquale Piredda
pp. 192 anno 2019 € 20,00 ill. colori

Collana Sport n. 3

 

  richiesta è disponibile la versione in e-bok pdf Ordine E-book € 10,00

L’idea di pubblicare questo libro nasce da un’attenta riflessione degli autori sulle condizioni di salute dello sport giovanile, con particolare riferimento al mondo del calcio. Da un’analisi approfondita del fenomeno è emerso il problema che, accanto alla solidità consolidata di progetti motorio-sportivi promozionali di assoluto valore, esistono, sempre più, situazioni di precarietà, superficialità, fragilità e debolezza dell’offerta formativa, riferite all’organizzazione e alle modalità di programmazione e svolgimento dell’attività didattica. È, perciò, necessario che prenda corpo e consistenza la consapevolezza e, quindi, la necessità, da parte dei soggetti impegnati come educatori, di disegnare un nuovo modello progettuale e realizzativo, a partire dalle Scuole Calcio, troppo spesso incastonate in rigidi parametri operativi monovalenti e in modalità d’intervento fortemente focalizzate su un’eccessiva cura dei gesti canonici, dei fondamentali e degli schemi tattici.
Un’impostazione di questo tipo, decisamente orientata verso una dimensione prestativa prematura e anticipatoria degli aspetti tecnico/abilitativi risulta, secondo la letteratura pedagogica attuale, poco rispettosa dei ritmi di sviluppo dei bambini e dei ragazzi, trascurandone, di conseguenza, le personali potenzialità naturali, come la creatività, la plasticità, la duttilità e mortificandone, soprattutto, la loro primaria motivazione al gioco autentico. In questo caso, si determina una vera e propria forma di “rachitismo culturale ed educativo” che, a lungo andare, porta ad una pericolosa saturazione psicologica degli allievi , con conseguente rifiuto e abbandono precoce dell’attività.
L’intento di questo lavoro è, perciò, quello di sensibilizzare, dove ce ne fosse bisogno, tutti gli operatori sportivi impegnati, in particolare, nelle scuole calcio, sul principio fondamentale che l’avviamento all’attività ludico-motorio-sportiva, ha senso e significato se si configura come un’opportunità educativa fondamentale al servizio delle nuove generazioni.
Per evitare che avvenga il contrario, cioè che siano i bambini e il ragazzi al servizio dello sport, bisogna cambiare l’orizzonte etico-culturale di riferimento, promuovendo, tramite un’attività di formazione destinata a tutti gli istruttori dei settori giovanili, una filosofia innovativa nell’avviamento alla pratica sportiva pedagogicamente corretta e, sensibilizzarli, quindi, verso nuovi stili di conduzione dell’attività didattico-educativa, in cui gli allievi siano i veri protagonisti del loro processo di apprendimento.
Il presente manuale, ricavato da studi, ricerche e buone pratiche, già realizzate sul campo, non ha la pretesa di indicare precisi traguardi da raggiungere, nè ricette metodologiche definite e precisate, ma vuole solo proporsi, sia nella parte teorico-concettuale, che nella parte applicativa, come strumento orientativo, utile agli educatori, per inaugurare un nuovo approccio all’esperienza sportiva dei loro allievi, che abbia come obiettivo fondamentale quello di creare per loro un’occasione irripetibile di crescita, maturazione e sviluppo.
Un tale percorso formativo, professionalmente impostato, potrà essere, per gli educatori sportivi, una bussola di riferimento, in grado di guidarli a gestire, con un progetto educativo efficace, l’evoluzione e la valorizzazione, in tempi lunghi, del corredo motorio dei loro allievi, creando per loro un ambiente stimolante, accattivante, ma anche eticamente orientato, vale a dire un vero presidio educativo laboratoriale, una sorta di officina di umanità che, superando la dimensione strettamente addestrativa, li alleni a costruire un personale progetto di vita, offrendo ed apprendo loro un balcone cognitivo ed etico-comportamentale sul mondo .

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 
 
 
 
 
 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 ALTRI LIBRI dell'Autore
 
 

CONSIGLIATI SULLO STESSO ARGOMENTO
 KARATE-DO LE ARMI-APPLICAZIONI
Roberto Dami

pp. 100 anno 2012 € 15,00
EAN 9788866150503
Collana Sport n. 2
240 foto in B/N e 6 a C. più atlante anatomico a colori dei punti vitali.
  Mamma Butta la pasta
Gli anni d'oro del basket a Piombino

Autore: Pier Luigi & Francesca Panciatici
Prezzo € 18,00
pag. 104
19 foto a colori 20 b/n
+ dizionario del basket
nuova edizione 2013
isbn 88-89971-15-0Collana Sport n. 1