Leggere è vivere
 

 

 en costrution
 
Annunci Gratuiti Forum Gratis php nuke Gratis Blog Gratuito Album Gratuito

 Ricerca

 Autori titoli

 e-book

 Chi siamo

I nostri autori

 Librerie
 Pubblica con noi   Libro Volante

 Facebook

 Ordini

La lingua Ŕ sempre un ereditÓ. (F. de Saussure)

 

Per non vedenti e Ipovedenti - entra nel sito personalizzato

 EVENTI & APPUNTAMENTI

 Autori alla prova

 l' X-Lector degli scrittori

Pagina principale

  Homepage Libreria

 Collane Editoriali

Cliccate sulle collane per scoprire i nostri titoli e i nostri autori
Arte
Classici
Cataloghi e mostre
Cooking
Diari e Biografie 
Fantasy 
Glottologia
Giochi e sistemi 
Gialli & Thriller
Infanzia
I Libri del mare
Legalità
Maremmana
Monteverdina
Nuovi autori Romanzi
Opere dello Spirito
Pensieri in libertà
Poesia
Prepos
Saggi & Studi
Storia Bib. del '900
Storia Bib. di Storia
Storia Mazziniana
La Tarsinata
Teatro
Tesi di laurea
Umorismo
 Varia
Viaggi memorie
 Sport.
 Zodiaco

 E-book

  Documenti editoria: file allegati ai libri in rete.
 Nostro Partner
 

 

Collana Glottologia direttore Enrico Beni

 

PINOCCHIO IN VAL DI CORNIA
PIERO CAVICCHI
pag. 164 ill. Enrico Mazzanti
Anno 2006 € 15,00
Collana Glottologia
   
   
   
   


La Bancarella Editrice
Via Della Repubblica n. 47
57025 Piombino (Li)
Telefono 0565.221959
Fax 0565.221959

 Notizie e news

 


Il linguaggio è ... un metodo puramente umano di comunicare idee, emozioni e desideri per mezzo di un sistema di simboli volontariamente prodotti. (E. Sapir)




Invece di avere a che fare con le cose in se stesse l'uomo è in un certo senso, in costante conversazione con se stesso; è talmente avviluppato nelle forme linguistiche che non può vedere o sapere niente se non per l'interposizione di questo segno artificiale. (E. Cassirer)

Il linguaggio, più di ogni altra cosa, rivela l'uomo. Parla affinché io possa vederti. (B. Johnson)

Il linguaggio umano costituisce una comunicazione in cui l'emittente riceve dal ricettore il proprio messaggio in forma inversa. (J. Lacan)

Gli uomini sono indotti dal proprio linguaggio a classificare cose e fatti in base alle parole di cui dispongono: il pensiero è profondamente influenzato dalla costruzione sintattica delle singole lingue. (Th. Lidz)

Il linguaggio umano appare come un fenomeno unico, privo di analogie pertinenti nel mondo animale.

(N. Chomsky)



Vi è dunque una facoltà generale del linguaggio che presiede ai vari modi di espressione e che si può definire: la facoltà di stabilire una relazione costante tra un'idea e un segno, sia questo un suono, un gesto, una figura o un disegno qualunque. (P. Broca)

I limiti del mio linguaggio significano i limiti del mio mondo. (L. ittgenstein)

La lingua è la realtà immediata del pensiero. (K. Marx)

La lingua è il bastione più interno dello spirito in un mondo di cose, è l'ultimo rifugio del Divino nell'umano quando non c'è più nessuna chiesa diffusa, nessuna magia, nessun segreto. (F. GundoLf)

Lingua é la totalità di modi propri a una nazione per esprimere i pensieri con la voce. (Enciclopédie XIIIsec.)