Arte
Classici
Cataloghi e mostre
Cooking
Diari e Biografie 
Fantasy 
Glottologia
Giochi e sistemi 
Gialli & Thriller
Infanzia
I Libri del mare
Legalità
Maremmana
Monteverdina
Nuovi autori Romanzi
Opere dello Spirito
Pensieri in libertà
Poesia
Prepos
Saggi & Studi
Storia Bib. del '900
Storia Bib. di Storia
Storia Mazziniana
La Tarsinata
Teatro
Tesi di laurea
Umorismo
 Varia
Viaggi memorie
 Sport.
 Zodiaco

 E-book

  Documenti editoria: file allegati ai libri in rete.
 Nostro Partner

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 Le librerie dove potete trovarci

Torna al Catalogo Generale
 

 

EAN 9788889971598

Dante Alighieri cura Bianchi, La Divina Commedia in prosa, p. 510 ill. G. Dorè € 28,00 Bross., Classici in prosa n.1 2009.

 

  a richiesta è disponibile la versione in e-book pdf Ordine E-book € 9,00


VEDI ABSTRACT O ANTEPRIMA

La Divina Commedia in prosa non è certo un atto sacrilego nei confronti di Dante. Anche alla fine dell' 800 e primi del '900 si sentì il bisogno di tradurre l'Iliade e L'Odissea in prosa per dare la possibilità ai giovani, agli scolari e ai lettori meno preparati la possibilità di gustarsi una grande opera, in modo che il lettore incuriosito andasse poi a leggere il testo originale con un sufficiente bagaglio di conoscenza.
Demetrio Bianchi ha compiuto tale operazione culturale, ai giorni nostri, animato soprattutto da una grande passione per l'opera di Dante; e la sua Divina Commedia in prosa riesce a coinvolgere nella lettura anche il lettore più prevenuto e più smaliziato: anche perché, in verità, si contano sulle dita quelli che sono arrivati a leggere tutta l'opera in versi, e a comprenderne i significati nascosti. Il messaggio che Dante ha voluto dare attraverso le numerose simbologie e riferimenti teologici, con questa opera di Demetrio risultano di chiara comprensione e stimolanti per ulteriori approfondimenti da parte di tutti i lettori.
Il “romanzo della Divina Commedia” risulta così una piacevole operazione culturale per recuperare da parte del grande pubblico i valori universali a cui tende tutto l'uomo nel profondo e a comprendere che la vera vita non è quella del “gossip” e dei vari “grandi fratelli”.

Il volume è corredato da un indice analitico, ragionato, dei personaggi e dei luoghi citati nel testo.

 
 Demetrio Bianchi, nato a Cana (GR) nel 1944, ha vissuto per 35 anni a Siena lavorando come funzionario di banca del Monte dei Paschi di Siena ed è morto nella stessa città nel 2005. A Grosseto aveva trascorso gli anni dell'adolescenza, dove aveva desiderato ardentemente vivere da pensionato. Autodidatta appassionato di ogni aspetto della cultura, ha dedicato i quattro anni della pensione che gli è stata concessa di vivere, allo studio e alla comprensione dell'opera di Dante, il grande poeta che da sempre aveva sollecitato la sua curiosità, interesse e sconfinata ammirazione.
 
 
 
 
 
 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 ALTRI LIBRI dell'Autore
 
 

CONSIGLIATI SULLO STESSO ARGOMENTO