Arte
Classici
Cataloghi e mostre
Diari e Biografie 
Fantasy 
Glottologia
Giochi esistemi 
Infanzia
I Libri del mare
Lingue del mondo
Maremmana
Nuovi autori Romanzi
Opere dello Spirito
Pensieri in libertà
Poesia
Saggi & studi Saggistica
Storia Bib. del '900
Storia Bib. di Storia
Storia Mazziniana
Teatro
Tesi di laurea
Viaggi memorie

 E-book

  Documenti editoria: file allegati ai libri in rete.
 Nostro Partner

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 Le librerie dove potete trovarci

Torna al Catalogo Generale
 

 

 Giuseppe Mazzini

Genio e tendenze di Tomaso Carlyle

Collana e-book n. 3

 

  è disponibile solo la versione in e-book pdf ordinabile presso l'editore Ordine E-book € 4,00

L'ultimo libro di Tomaso Carlyle m'offre una opportunità lungamente desiderata per esprimere un giudizio generale intorno a questo potente scrittore.
Io dico intorno allo scrittore, al suo genio e alle sue tendenze anziché intorno a suoi libri, perché l'idea che lo ispira mi pare assai più importante che non la forma della quale egli va rivestendola. In questo nostro periodo di transizione dal dubbio all'aspirazione, le vecchie idee muoiono e pesano sull'anima come sogni a mezzo la notte; le nuove s'affacciano belle di luminosi colori e seducenti di speranze, ma indefinite, imperfette, come sogni del mattino. Noi tentenniamo dubbiosi tra un passato oggi mai senza vita e un futuro la cui vita non s'è rivelata finora, in preda talora a profondo sconforto, talora animati di splendidi presentimenti e intenti a spiar tra le nubi una stella che possa dirigerci.
Ciascun di noi invoca, come Herder, agli istinti della coscienza un grande pensiero religioso che ponga fine allo scetticismo, una fede sociale che ci salvi dall'anarchia, una ispirazione morale che traduca quella fede in azioni e ci liberi da una oziosa contemplazione. Ciascun di noi guarda con ansiosa speranza segnatamente in quegli pochi negli quali i taciti sensi e le inconscie aspirazioni delle moltitudini si riflettono in armonia colle più alte intuizioni della coscienza individuale. La loro missione muta coi tempi. Negli periodi d'una attività tranquilla e normale, il pensatore somiglia a una stella che illumini e santifichi di pura e serena luce il presente: in altri e più tempestosi, il Genio è chiamato a precederci, quasi colonna di fuoco in deserto, e ad esplorare per noi le terre ignote dell'avvenire. E son questi i nostri.
Noi non possiamo in oggi contentarci di vivere cultori dell'Arte per sé e scherzare con suoni e forme e accarezzare i nostri sensi, ma ci sentiamo spronati in cerca d'una idea che valga a migliorarci e salvarci. La paziente rassegnazione colla quale un popolo ricordato da Erodoto2 ingannò coi dadi diciotto anni di carestia non è virtù – se pur merita quel nome – del secolo decimonono.
Per la natura degli suoi lavori e per l'indole speciale della sua mente, Tomaso Carlyle provoca l'esame ch'io mi propongo. Egli è mesto e grave: sentì fin da primi anni di studi il male che tormenta oggi il mondo e lo denunziò con alta intrepida voce.
 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 
 
 
 
 
 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 ALTRI LIBRI dell'Autore
 Giuseppe Mazzini . Filosofia della musica con uno scritto di Antonello Lualdi "Il melodramma italiano" € 4,00
Collana E.Book n. 2
 9788890208805 Mazzini Giuseppe, L'Italia, l'Austria e il Papa,(Cura Andrea Panerini) -prefazione Zeffiro Ciuffoletti- p. 132 € 16,00 Bross. Mazziniana n.1 2° rist. 2011.
 MAZZINI E LAMENNAIS
La spiritualità d
el Progresso
Andrea Panerini
pp. 104 anno 2016 € 10,00
EAN 97888661401
Collana Mazziniana n. 2

CONSIGLIATI SULLO STESSO ARGOMENTO